Giunge alla seconda edizione il concorso. "Filomena Delli Castelli" rivolto alle scuole

Sullo stesso argomento
Ultimi articoli
Newsletter

Giulianova | la conferenza di presentazione si terrà domani alle 11

Giunge alla seconda edizione il concorso
"Filomena Delli Castelli" rivolto alle scuole

Concorso intitolata all'angolana Filomena Delli Castelli (1916-2010)
Era una delle 21 donne eletta all'assemblea costituente italiana

di Laura Ripani

Filomena Delli Castelli
Filomena Delli Castelli

GIULIANOVA | Giunge alla seconda edizione il concorso “Filomena Delli Castelli”. Domani, martedì 7 maggio alle 11 è prevista la conferenza stampa di presentazione che si terrà nella sala consiliare del Comune. Il concorso è rivolto ai ragazzi delle scuole superiori della città ed è organizzato dalla commissione pari opportunità in collaborazione con gli assessorati alla pubblica istruzione e alla cultura e con il benestare del presidente della Repubblica.

Il concorso è intitolato all'angolana Filomena Delli Castelli (1916-2010), tra le 21 donne elette all'assemblea costituente italiana, è stato indetto per polarizzare l'attenzione sulle attuali problematiche riguardanti l'esercizio dei diritti di cittadinanza e sull'espressione delle pari opportunità nella società, con particolare riguardo al territorio. Filomeni Delli Castelli è nata a Città Sant’Angelo in provincia di Pescara da una famigli di umili origini. Si è diplomata all’istituto magistrale del suo paese d’origine per poi continuare gli studi. Infatti ha conseguito la laure all’università Cattoli del Sacro Cuore a Milano in lettere e filosofia. Per mantenersi agli studi, intanto lavorava come maestra. Già in giovane età si è impegnata all’interno del movimento giovanile dell’Azione Cattolica, di cui era presidente durante gli studi magistrali. Chiaramente continuò l’attività anche durante gli anni universitari iscrivendosi alla federazione italiana cattolica nel 1940. Al termine della seconda guerra mondiale, andrò ad insegnare all’istituto magistrale e fondò una sezione della Democrazia Cristiana e successivamente fu nominata segretario provinciale del movimento femminile del partito. Fu eletta insieme a 21 donne, all’assemblea costituente italiana il 2 giugno del 1946; rieletta alla Camera dei deputati nel 1948 e infine nel 1953. Inoltre è stata anche sindaco di Montesilvano dal 1951 fino al 1955. Si ricorda la sua collaborazione alla Rai per vari anni e si è dedicata alla promozione e organizzazione di attività culturali e di volontariato. 

Lunedì 6 maggio 2013

© Riproduzione riservata

1530 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: