Incontro per gli argini del Salinello e Tordino concordate risorse e lavori in programma

Sullo stesso argomento
Ultimi articoli
Newsletter

Giulianova | il sindaco mastromauro è molto soddisfatto dell'esito dell'incontro

Incontro per gli argini del Salinello e Tordino
concordate risorse e lavori in programma

La provincia interverrà sul Salinello con circa 400 mila euro

di Laura Ripani

Salinello
Salinello

GIULIANOVA | Ieri si è svolto l’incontro per discutere sulla questione degli argini dei fiumi Tordino e Salinello, sui fondi disponibili e sui lavori in programma per la primavera 2014. Infatti, ieri mattina si è tenuto l’incontro in Comune sulla questione argini Tordino e Salinello, organizzato, in maniera bipartisan, dall'assessore al demanio Archimede Forcellese, dal consigliere provinciale Flaviano Montebello e da quello regionale Claudio Ruffini, ed al quale hanno partecipato, tra gli altri, l'assessore provinciale Elicio Romandini, il consigliere provinciale Claudio Posabella e Gianluca Antelli, consigliere comunale di Giulianova.

«L'incontro tra noi e i tecnici della Regione, Carlo Giovani e Stefania Cofini, della provincia, Mario Cerroni, del Genio Civile, Vittorio Di Biase e Quintino Catitti, nonché del Comune, con il dirigente Maria Angela Mastropietro e il funzionario Fabrizio Iacovoni è stato estremamente positivo. Intanto perché si è avuto un buon esempio di coordinamento ad ogni livello per concordare le soluzioni progettuali e per ottimizzare le risorse disponibili. Poi perché si sono aperti spiragli positivi per la soluzione del problema degli argini danneggiati dall'alluvione del 2011. La buona notizia è che i fondi sono disponibili e che i lavori per il ripristino degli argini, se non ci saranno imprevisti, partiranno nella primavera del 2014, secondo i tempi calcolati per il completamento del complesso iter burocratico che necessariamente prevede l'espletamento della gara. I lavori interesseranno il tratto terminale del fiume Salinello e consentiranno di mettere in sicurezza, tra l'altro, il quartiere “Marlboro” e i campeggi presenti, particolarmente a rischio in caso di alluvione. Per quanto concerne il Tordino è previsto un intervento sull'argine in prossimità della foce del fiume, finanziato dalla Regione Abruzzo con 250 mila euro, che darà anche modo di ripristinare la pista ciclabile andata distrutta con la piena. Sulla scorta del progetto preliminare abbiamo segnalato la mancata previsione di interventi nella zona di Colleranesco, che secondo noi sono invece altrettanto necessari. Ma è stato messo già in cantiere un incontro per esaminare, insieme con i tecnici del Genio Civile, la questione» ha dichiarato l’assessore al demanio Forcellese.

«Sarà la Provincia, con un impegno di spesa di oltre 1 milione di euro, 400 mila dei quali destinati al tratto di fiume sulla parte giuliese, ad effettuare l'intervento sul Salinello e ciò grazie all'impegno, davvero encomiabile, del nostro assessore ai lavori pubblici Elicio Romandini. E sempre l'Amministrazione provinciale curerà, per un importo pari a 619 mila euro, gli interventi sul Tordino, ma a monte del territorio giuliese. Ha ragione l'assessore Forcellese quando parla di buon esempio di collaborazione: la Provincia di Teramo, come il Comune di Giulianova, la Regione Abruzzo e il Genio Civile si stanno impegnando al massimo per risolvere i problemi, qui come altrove, pur a fronte delle difficoltà di ordine economico» ha commentato consigliere provinciale Flaviano Montebello.

«Sono particolarmente soddisfatto dell'esito dell'incontro che, oltre a dimostrare il nostro impegno, costante, per trovare una soluzione ai problemi, quelli veri della città, sottolinea, al contempo, che nessun recinto di ordine politico deve esistere quando si opera per il bene comune» ha concluso il primo cittadino Francesco Mastromauro.

Sabato 6 aprile 2013

© Riproduzione riservata

953 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: