Incontro sul commercio di legname per l'entrata in vigore del regolamento 995

Ultimi articoli
Newsletter

Teramo | possono partecipare tutte le aziende del settore legno

Incontro sul commercio di legname per
l'entrata in vigore del regolamento 995

Entra in vigore il regolamento che contrasta il commercio di legname

di Laura Ripani

Lavorazione del legno
Lavorazione del legno

TERAMO | Incontro sul commercio di legname. La Camera di Commercio di Teramo ha organizzato un appuntamento informativo per venerdì 22 febbraio alle 15 nella Sala Convegni. Possono partecipare tutte le aziende del settore che commercializzano e lavorano il legno e i prodotti da esso derivati.

«A partire dal 3 marzo 2013 entrerà in vigore in tutti i paesi membri dell'Unione Europea, il Regolamento Ue 995/10 che mira a contrastare il commercio di legname e di prodotti da esso derivati di origine illegale all'interno della Ue. Il Regolamento investe la filiera del legno a vari livelli, interessando sia la categoria degli “operatori” quali proprietari boschivi, importatori, imprese di utilizzazione, sia i “commercianti”, ovvero coloro che rivendono legname e prodotti legnosi già immessi sul mercato» ha dichiarato il presidente Giustino Di Carlantonio.

L’obiettivo dell’appuntamento organizzato dalla Camera di Commercio di Teramo è quello di illustrare i principali contenuti della norma. L’evento è stato disposto in collaborazione con il Polo d'Innovazione Arredo Legno e Mobile e le Associazioni imprenditoriali provinciali. Il regolamento sarà illustrato dai tecnici del Catas spa, l’istituto italiano per le ricerche e le prove nel settore del legno arredo. Il regolamento 995 impone dei provvedimenti operativi per prevenire e combattere il traffico di materiale raccolto illegalmente. I prodotti identificati dalla codifica Taric e sono relativi a legna da ardere, legno grezzo, traversine, legno segato o tagliato, tranciato, sfogliato, anche piallato, levigato o incollato con giunture di testa e ancora fogli da impiallacciatura, legno profilato, pannelli di particelle, Osb e simili. Rientrano nel provvedimento anche pannelli di fibre di legno, legno compensato, impiallacciato, laminato simile, legno detto addensato, cornici, casse, cassette, gabbie, fusti, botti, tini,lavori di falegnameria o lavori di carpenteria per costruzioni, pasta di legno e carta, mobili in legno e costruzioni prefabbricate.

Martedì 19 febbraio 2013

© Riproduzione riservata

1046 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: