Si rinnovano le cariche del consorzio turistico. Costa dei Parchi, Rivo Ciabattoni è presidente

Ultimi articoli
Newsletter

Alba Adriatica | Un consorzio che oggi rappresenta la punta di diamante dell’economia

Si rinnovano le cariche del consorzio turistico
Costa dei Parchi, Rivo Ciabattoni è presidente

Marco Capoferri e Franco Speca si occupano della vicepresidenza. Il consiglio di amministrazione è formato da Andrea Montecchia, Francesco Pezzoli, Giuseppe Vagnozzi, Massimo Galiffa, Sandro Zivelli, Andrea Spinosi, Sonia Rosati e Gabriele Fracassa

di Laura Ripani

Alba Adriatica
Alba Adriatica

ALBA ADRIATICA | Si rinnovano le cariche nel consorzio turistico Costa dei Parchi. Il nuovo presidente è Rivo Ciabattoni. L’avventura iniziata sei anni fa con l’idea di alcuni amici che avevano obiettivi comuni e ben definiti, continua per consolidare la realtà e la competitività del settore turistico. Un consorzio che oggi rappresenta la punta di diamante dell’economia abruzzese grazie ai corposi investimenti fatti per l’offerta e la promozione del territorio. Infatti, lo scorso anno il consorzio Costa dei Parchi ha messo in campo oltre 200 mila euro.

Logo
Logo

LE CARICHE | Rivo Ciabattoni è il nuovo presidente. Marco Capoferri e Franco Speca si occupano della vicepresidenza. Il consiglio di amministrazione è formato da Andrea Montecchia, Francesco Pezzoli, Giuseppe Vagnozzi, Massimo Galiffa, Sandro Zivelli, Andrea Spinosi, Sonia Rosati e Gabriele Fracassa. I componenti scelti rappresentano così tutto il territorio di Martinsicuro, Alba Adriatica e Tortoreto.

Rivo Ciabattoni
Rivo Ciabattoni

L’INTERVISTA AL PRESIDENTE RIVO CIABATTONI | Ci saranno nuove iniziative da parte del consorzio? «Costa dei Parchi si rinnova nella continuità perché tutte le attività intraprese vanno ulteriormente consolidate e ampliate. Gli obiettivi che desideriamo portare avanti sono la promozione, la valorizzazione e la destagionalizzazione attraverso le attività che intanto abbiamo intrapreso» ha replicato il neo presidente Ciabattoni. Il nostro territorio è competitivo sul mercato? «Il territorio è forte grazie alla qualità alberghiera e alla professionalità. Gli operatori sanno vendere il sole e il mare. Ora dobbiamo andare al di là di questo concetto, potenziandoci per creare una destagionalizzazione mirata alla crescita. Ciò potrà essere possibile attraverso nuove forme di turismo come ad esempio la realizzazione di un centro di talassoterapia. Ma le nuove strutture di turismo potranno trovare concretezza con l’aiuto pubblico che dovrebbe dare origine a condizioni favorevoli e strumenti che permettano ulteriori investimenti» ha dichiarato Rivo Ciabattoni. Come sarà l’imminente stagione turistica vista la crisi economica? «Tenendo conto del difficile momento economico, le nostre strutture hanno lasciato i prezzi invariati e quindi uguali alla scorsa stagione. Al momento, le condizioni climatiche non sono ottimali» ha commentato il presidente. Qual è la posizione del consorzio in merito alla tassa di soggiorno? «Non siamo favorevoli perché la tassa di soggiorno potrebbe creare un’ulteriore flessione all’economia turistica. In questo momento storico, non è opportuno pensarci» ha dichiarato Ciabattoni. Secondo lei, cosa manca al nostro territorio? «Manca un senso collettivo e comune del concetto turismo. Manca la percezione unanime che il turismo sia fonte di ricchezza comune perché crea posti di lavoro e sviluppo commerciale» ha concluso il presidente Ciabattoni.

Venerdì 31 maggio 2013

© Riproduzione riservata

1871 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: