Ondata di turisti nei percorsi di campagna ottimi risultati, ma serve organizzazione

Ultimi articoli
Newsletter

Sant'Omero | il sindaco di sant'omero vuole rafforzare il sistema turistico

Ondata di turisti nei percorsi di campagna
ottimi risultati, ma serve organizzazione

Tanti visitatori nelle strade di Sant'Omero per i giorni di Pasqua

di Laura Ripani

Turismo
Turismo

TORTORETO | Ondata di turisti e villeggianti a Sant’Omero nei giorni di Pasqua e Pasquetta. Il sindaco della cittadina Alberto Pompizi è molto soddisfatto dell’arrivo di centinaia di turisti che hanno visitato le zona. «Vedere centinaia e centinaia di turisti affollare le strade bianche e di terra dei percorsi cicloturistici ed ippici del territorio santomerese, ricco di storia e di cultura e di stupendi panorami agro-turistici è stupendo e pensare che appena qualche anno addietro i turisti venivano al paese solo per la sagra del baccalà che si tiene a luglio e per la festa di Santa Maria a Vico a settembre» ha commentato il primo cittadino Pompizi.

Infatti durante le festività pasquali i percorsi santomeresi sono stati assaliti dai ciclisti e amanti dell’ippica che hanno percorse le strade dove le campagne verdi e rigogliose hanno fatto da cornice alle passeggiate dei turisti. Durante la visita dei villeggianti, i diversi coltivatori diretti del luogo hanno inviato gli ospiti ad assaggiare i loro prodotti, immergendoli così in una degustazione enogastronomica. È stato visitato l’antico frantoio in legno del 1800 nell’azienda Di Emidio Tonino dove è stato possibile assaggiare pane ed olio con il vino locale e vedere il secondo più antico ulivo d’Abruzzo che ha 450 anni. Meta di tanti turisti anche l’antica chiesa d’Abruzzo Santa Maria a Vico con la sua zona archeologica. Altre aziende prese d’assalto sono state quelle di Zarroli e di De Antoniis con i piatti tipici abruzzesi e casarecci.

Pompizi ha concluso affermando che la Val Vibrata deve organizzarsi per offrire al turista una grande ospitalità con percorsi mirati al soddisfacimento e al miglioramento dell’offerta. «Le premesse sono buone e l'opera di "conoscenza turistica" che abbiamo fatto durante l'inverno ci sta regalando buoni risultati, ora però dobbiamo attrezzarci a riceverli con grande enfasi e con grande cordialità in quanto il futuro della Val Vibrata si orienta sempre di più verso quel turismo congressuale, per anziani e scolastico che da anni ha preferito le spiagge romagnole» ha concluso il sindaco Alberto Pompizi.

Venerdì 5 aprile 2013

© Riproduzione riservata

770 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: