Ordinanza in materia di orari per acconciatori ed estetiste. Apertura domenicale facoltativa

Ultimi articoli
Newsletter

Teramo | i titolari hanno facoltà di scegliere tra l’orario continuato e intervallato

Ordinanza in materia di orari per acconciatori
ed estetiste. Apertura domenicale facoltativa

«Accogliamo una richiesta espressa dagli esercenti e dalle associazioni di categoria, i quali manifestavano la necessità di adeguare orari e giorni di apertura»

di Laura Ripani

Estetista
Estetista

TERAMO | Nuova ordinanza in materia di orari per le attività di acconciatore, parrucchiera ed estetista. La novità è l’apertura domenicale facoltativa. È stata firmata ieri l’ordinanza sindacale che disciplina gli orari delle attività di acconciatore (barbieri) ed estetista. La ragione del provvedimento emesso dell’assessorato alle attività produttive, sta nella necessità di rispondere alle nuove esigenze degli esercenti e degli utenti di tali attività, regolate fino ad oggi da una Ordinanza ormai datata, evidentemente superata dalle consuetudini e dalle contingenze. Oltre ciò, va rilevato che tale settore non era contemplato tra quelli per i quali, invece, con Decreto Legge emesso dal governo nel 2011 era stata introdotta la liberalizzazione degli orari e dei giorni di apertura.

L’ordinanza è stata condivisa con le associazioni di categoria quali Cna, Confartigianato, Casartigiani ed in sostanza amplia le facoltà di libero esercizio dell’attività anche nei giorni domenicali. Viene pertanto favorita la possibilità di adeguarsi a diversificate fasce di apertura che permettano agli operatori la scelta migliore per l’azienda e agli utenti un orario più ampio. I titolari di tali imprese, potranno ora scegliere liberamente gli orari di apertura e chiusura al pubblico nel rispetto della disposizione che sancisce comunque l’apertura e la chiusura tra le 8 le 21. Gli stessi titolari, inoltre, hanno facoltà di scegliere tra l’orario continuato e quello intervallato (pausa pranzo). Ma l’introduzione più significativa contenuta nell’ordinanza, è quella che consente agli esercenti la facoltà e non l’obbligo di rimanere aperti anche la domenica. L’assessore al commercio Mario Cozzi ha commentato: «Accogliamo una richiesta espressa dagli esercenti e dalle associazioni di categoria, i quali manifestavano la necessità di adeguare orari e giorni di apertura alle mutate esigenze della clientela e del settore. Diamo così risposta sia ai titolari delle attività che agli utenti, favorendo sostanzialmente e più in generale, una nuova opportunità di sviluppo lavorativo alle imprese del settore che operano nel nostro territorio».

Sabato 8 giugno 2013

© Riproduzione riservata

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: